Federica Belli: conferma azzurra!

Federica BelliUn’ottima notizia in casa Kick Off, alla vigilia della quarta giornata di campionato in cui le all-blacks affronteranno le Lupe in via Caviaga. Da poche ore la Divisione Calcio a 5 ha infatti annunciato le convocazioni del ct azzurro Roberto Menichelli in vista del raduno della nazionale italiana femminile di futsal previsto a Fondi (Latina) dal 26 al 29 ottobre: l’ala sandonatese Federica Belli figura tra le giocatrici di movimento selezionate. Una gradita ed importante conferma per il “prodigio palermitano” che ha vissuto da protagonista il debutto assoluto delle azzurre contro l’Unghera, realizzando il primo goal 100% italiano della storia. 

Fabio Uccheddu: curare i dettagli per decidere ogni gara

Fabio Uccheddu_4Tassello ormai fondamentale nello staff tecnico del Kick Off C5 Femminile: l’inserimento dell’ex coach della Domus Bresso Fabio Uccheddu in casa sandonatese è perfettamente riuscito. Al vice di coach Russo spettano le considerazioni post Ternana. “Reputo positiva la trasferta di Terni anche se con un pizzico di cattiveria in più in fase di finalizzazione avremmo  potuto fare nostri i 3 punti. Abbiamo gestito in buona parte noi  la partita rischiando poco grazie ad un’ottima fase difensiva, salvo lasciare qualche ripartenza nel finale di gara alle avversarie che avrebbero potuto beffarci in un paio di occasioni.”

All-blacks: lupe nel mirino

Locandina Kick Off vs LupeDopo le campionesse d’Italia è il turno della capolista. In virtù della recente decisione del giudice sportivo l’Inebrya Lupe si è infatti aggiudicata per 6-0 il match della prima giornata di campionato, perso sul campo con l’Isolotto. Classifica modificata con conseguenze stimolanti per le all-blacks: la sfida di domenica a San Donato vale per il primato. Su sponda veneta una vittoria significherebbe allungare in modo significativo sul resto della concorrenza, per le sandonatesi ritrovare la vetta solitaria o in coabitazione con la Ternana in caso di vittoria umbra sul Falconara. Ipotesi dal peso relativo perchè, come sempre, saranno i fattori del campo a determinare l’esito: concentrazione, spirito di squadra, voglia di vincere.

Kick Off: due punti persi

Foto Letizia Costanzi - Shefutsal - Priscila De Oliveira vs Jessica Exana e Gabi TardelliUn pareggio a reti inviolate, il responso di Terni. Un punto che non può soddisfare le all-blacks, ottime in fase di possesso palla e costruzione di gioco, puntuali in difesa al punto di rischiare solo nell’ultimo “folle” minuto di gioco.

Federica Belli tra Terni e Fondi: riscattiamo i play-off

Un’ottima prestazione contro il Sinnai, qualche difficoltà in più incontrata a Sarcedo. Ma Federica Belli, il prodigio palermitano, è pronta per il  big match di Terni.  “Domenica sarà una gran bella giornata di sport. Stiamo lavorando tanto per cercare di portare a casa i tre punti contro una Ternana ben organizzata. La voglia di riscattare la sconfitta dei playoff è tanta, questo ci darà ulteriori motivazioni.”

Sfida alle campionesse d’Italia

Goal! Perruzza, Bandolin, Vieira ed Atz festeggiano il 6-0Domenica 18 ottobre: Pala Di Vittorio, ore 17.30. Un match che non ha bisogno di presentazioni, un appuntamento per il quale chi scende in campo non dovrà sforzarsi più di tanto nel ricercare le motivazioni pre-gara. Ternana vs Kick Off è ormai un classico del futsal femminile italiano: tra i tanti precedenti basterà citare le quattro battaglie della stagione passata con le all-blacks insuperabili in regular-season e le umbre superiori nei play-off.

Le all-blacks passano a Sarcedo

Priscila De Oliveira in azioneSeconda prova superata, ora si tratta di affrontare le campionesse d’Italia in quel di Terni. Il Kick Off che espugna Sarcedo (in una gara iniziata con trenta minuti di ritardo per questioni burocratiche legate alla dirigenza veneta, che hanno costretto mister Zanetti a dirigere la squadra dalla tribuna) ha le sembianze di un “grande classico” sandonatese: le all-blacks sono capaci tanto di imporre il proprio gioco quanto di abbandonare la “retta via” con errori banali, permettendo il colpo di coda veneto nel finale. Luci e ombre dunque, e tanti dettagli ancora da perfezionare come è normale che sia in questo avvio di stagione.